domenica 26 aprile 2015

Si annuncia un avvio critico del prossimo anno scolastico

Tuttoscuola l’aveva messo in conto quasi due mesi fa, ma ora è ormai certo: l’avvio del prossimo anno scolastico sarà quasi un calvario per le scuole italiane, a causa del ritardo di approvazione definitiva della legge sulla Buona Scuola. Ritardo inevitabile anche se si decidesse in extremis di spacchettare il piano di assunzioni, benché il sottosegretario Faraone assicuri: “abbiamo calcolato tutto, ce la faremo”.

domenica 19 aprile 2015

SENTENZE - Il paradosso dell’abilitazione




Gli effetti della sentenza n. 1973/2015, con la quale il Consiglio di Stato ha spalancato le porte di accesso alle Graduatorie ad esaurimento per decine di migliaia di vecchi diplomati magistrali, meritano una riflessione che va ben oltre la questione, pur rilevante, dell’ampliamento della platea di docenti legittimati alla stabilizzazione nei ruoli dello Stato.

domenica 22 marzo 2015

TUTTOSCUOLA Ddl Buona scuola: Un iter avventuroso


L’esordio del Disegno di legge che ha lasciato ‘basita’ (parole sue) il ministro dell’Istruzione per il subitaneo abbandono dell’ipotesi del doppio provvedimento (decreto legge più disegno di legge) è stato faticoso, tanto che non si è ancora del tutto certi che il testo sul quale lavorerà nei prossimi giorni la commissione Cultura della Camera sia quello che è circolato venerdì scorso, e che Tuttoscuola ha tempestivamente pubblicato insieme alla relazione tecnica ( http://www.tuttoscuola.com/cgi-local/archivio.cgi?action=doc&ID=35595&q=disegno ) e a un dossier (http://www.tuttoscuola.com/cgi-local/disp.cgi?ID=35588 ) che contiene 21 schede analitiche, un lessico delle principali novità e i link ad altri materiali.

lunedì 16 marzo 2015

Riforma della scuola - Il nuovo preside: sindaco, manager o sceriffo?




La Buona Scuola uscita dal Ddl varato giovedì scorso dal Consiglio dei Ministri sembra scommettere soprattutto sull’autonomia scolastica.
Il testo apre proprio con il rilancio dell’autonomia “allo scopo di garantire la massima flessibilità, diversificazione, efficienza e efficacia del servizio scolastico, e alla integrazione e miglior utilizzo delle risorse e delle strutture, alla introduzione di tecnologie innovative e al coordinamento con il contesto territoriale”.

domenica 8 marzo 2015

Paritarie. Tramonto del ‘senza oneri per lo Stato’. Adesso saranno finanziate!




Una delle novità intervenute dopo la consultazione sul piano “La buona scuola”, che non trattava la questione, è quella delle detrazioni fiscali di cui beneficerebbero le famiglie che scelgono di iscrivere i figli alle scuole paritarie.